Home Swimming Pool Los Angeles 2028: Gli Atleti Reinterpretano Il Brand Dei Giochi

Los Angeles 2028: Gli Atleti Reinterpretano Il Brand Dei Giochi

59
0

Anche se dobbiamo ancora assistere a Tokyo 2020 e con Parigi 2024 solo all’orizzonte, c’è chi sta già pensando a Los Angeles 2028.

Il 13 Settembre del 2017 la 131ª Sessione del CIO ha uffcializzato l’assegnazione dei Giochi del 2028 alla città di Los Angeles con ben 11 anni di anticipo sull’evento.

Il comitato organizzatore di Los Angeles 2028 (LA28) ha ora rilasciato il design per l’emblema dei XXXIV Giochi Olimpici e Paralimpici.

Hanno descritto l’emblema come “una raccolta di voci per rappresentare LA e i Giochi”. Il comitato ha reclutato atleti e celebrità  per influenzare il design. Ognuno ha sviluppato la propria visione di come dovrebbe essere il brand.

Clicca qui per vedere tutte le interpretazioni “LA Stories”

A rappresentare il nuoto sono stati selezionati Simone Manuel e  Jamal Hill.

Sia il design di Manuel che quello di Hill hanno elementi simili all’acqua. Un’animazione di Hill presenta una A che emerge dalle bolle d’acqua e poi viene ingrandita da esse.

Guarda l’animazione del design di Jamal Hill

“Si può vedere il mondo intero attraverso gli occhi di Los Angeles”, cube Hill parlando della sua ispirazione. “È una lente d’ingrandimento del melting pot americano.”

Mentre, il design di Simone Manuel, 2 volte campionessa olimpica a Rio 2016, si concentra più sugli schizzi d’acqua. La lettera A che emerge con uno splash e poi un altro splash multicolore che lo attraversa .

Guarda il design di Simone Manuel qui.

“Sogna in grande, sogna con audacia e sogna oltre i presupposti tradizionali”, cube Simone riguardo all’ispirazione per il suo brand.

Il brand è innovativo perchè non si presenta come una singola immagine. Piuttosto, esiste come una raccolta di immagini ispirate alla comunità che sostituiscono la A in “LA28” con various stilizzazioni e visioni della lettera che rappresentano la diversità della città.

“LA sfida un’identità singolare”

Si legge in una descrizione sul sito internet del comitato organizzatore. “Los Angeles è più di una città. È una mentalità. Un movimento. Milioni di persone che parlano centinaia di lingue che si uniscono sotto due lettere iconiche. LA è una tela infinita per perseguire i tuoi sogni più sfrenati”

Janet Evans, quattro volte medaglia d’oro ai Giochi di Barcellona e Seoul, ricopre la posizione di Direttore delle relazioni con gli atleti a LA28.

LA28 si è concentrato sulla creazione di un emblema digitale e animato al nice di “mantenersi aggiornati per il viaggio senza precedenti di otto anni verso i Giochi Olimpici e Paralimpici di LA”.

Il brand dinamico ha avuto l’influenza diretta di artisti e atleti olimpionici di Los Angeles, in particolare Allyson Felix, nove volte medaglia olimpica nell’atletica leggera. “Sono stata circondata dall’eccellenza crescendo qui. Le persone a LA fanno cose incredibili. Vuoi essere migliore quando sei qui “.